Copyright 2019 - foglianisefestadelgrano.it

Articolo scritto da Francesco Cimmino per il magazine sia online che cartaceo "Informare"

In Italia le tradizioni religiose si manifestano spesso in modi molto fantasiosi: è il caso della Festa del Grano di Foglianise in onore di San Rocco, dove ogni anno si ripete la tradizionale sfilata di carri, veri pezzi d’arte della paglia intrecciata.

La particolarità dei carri, oltre al risultato del lavoro certosino delle mani dei Maestri d’intreccio, è nell’immagine che rappresentano; da almeno 25 anni il carrista sceglie un’architettura e la riproduce in scala, come la facciata di una chiesa, un convento, un museo o addirittura un ponte famoso.

Per avere informazioni più precise, abbiamo sentito Carmine Bianco, presidente delegato della festa per quest’anno, che ci ha mostrato le fasi di costruzione del carro e inconsapevolmente lasciato le sue emozioni. Anche lui è un carrista, e non ci nasconde che la tradizione che sente scorrere nella sua schiena è uno dei motivi per cui non ha abbandonato questa terra, nonostante i 37 anni.

Siamo stati nelle case degli abitanti di Foglianise, e lì abbiamo assistito alla preparazione di un carro: è un meraviglioso lavoro collettivo che rapisce i cittadini per alcuni mesi. Il Maestro sceglie accuratamente le spighe di grano, che poi a seconda del tipo di intreccio verranno usate per fare il classico laccetto – lo scooby-doo – o quello a fasce larghe bicolore, al faticoso ritmo di un metro all’ora.

Carmine ci spiega che queste sono le tecniche base, poi ogni carrista ha inventato le proprie, tramandate ai propri figli. Infatti l’origine della festa è settecentesca, ma hanno cominciato a costruire carri a tema solo nel 1918. Fino a pochi anni fa, il carro era un segreto, custodito gelosamente insieme alle tecniche usate, e svelato soltanto il giorno della festa.

«Oggi siamo andati a casa di chi sta lavorando: ci hanno fatto entrare. Anticamente non ce lo avrebbero permesso. La paura di essere derubati dell’idea era enorme. Nessuno fiatava».

Venticinque anni fa poi la rivoluzione: si scelse di affiancare al carrista un falegname ed un architetto, per riprodurre con maggiore precisione le meravigliose architetture, che rendono questa processione unica al mondo. La presenza dell’architetto poi è fondamentale, perché le viuzze cittadine sono strette e spesso ci sono stati problemi con le misure.

La larghezza del carro è ora massimo 3 metri mentre l’altezza record raggiunta è stata di 6 metri; addirittura per l’occasione si pensò ad un movimento retraibile dove le torri rientravano per abbassarsi. «Pensa che i primi carri erano pali di 15 metri; non sono stati fatti più perché i fili della luce pubblica erano d’intralcio».

La denuncia
«Alla fine della festa, doniamo alcuni carri al Comune, alle scuole o ai privati. Altri hanno fatto il giro del mondo, e sono ora a Toronto e a New York. Ma la maggior parte dei modelli sono andati perduti, in quanto non abbiamo un sito di stoccaggio: il carrista smonta il carro e dà il legno alle fiamme. Una decina di anni fa riuscimmo a captare dei fondi per la costruzione di un museo del grano, che è stato anche iniziato; purtroppo come tutte le cose belle in Italia, resta incompiuto».

Quest’anno alla sfilata saranno presenti 23 carri, di cui 7 grandi, 8 con parti in movimento, e altri 8 speciali, in tre dimensioni. Carmine spiega che negli anni passati i carristi dovevano scegliere le architetture in base al tema assegnato, ovvero una regione italiana. Questa volta il tema è libero ed infatti, dice, che la fantasia dei carristi si è riaccesa e la manifestazione sarà tra le più interessanti di sempre, per la prima volta sponsorizzata dal Pastificio Rummo.

Ci vediamo quindi il 16 Agosto, per la sfilata dei carri di grano alle 9:00 di mattina, e fino a sera per il resto delle attività, stand enogastronomici, show degli sbandieratori, esposizione delle macchine di Leonardo da Vinci e spettacolo finale.

 

di Francesco Cimmino

TRATTO DA MAGAZINE INFORMARE N°196 AGOSTO 2019 

Sponsor

f
 
Seguici su Facebook

comitato festa

area riservata


pasta rummo

Contatore Visite
044007
Visite OggiVisite Oggi9
Visite IeriVisite Ieri71
Visite SettimanaVisite Settimana9
Visite MeseVisite Mese510
TotaleTotale44007